Giovanni Battista Quadrone

Giovanni Battista Quadrone - Il ritorno dalla caccia
Giovanni Battista Quadrone
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Quadrone (Mondovì, 5 gennaio 1844 – Torino, 23 novembre 1898) è stato un pittore italiano.

Biografia
Gli anni della formazione (1861 - 1868)

Di famiglia benestante (suo padre era un imprenditore attivo nel commercio e nella vendita di marmo), poté assecondare le sue inclinazioni artistiche, rinunciando alla redditizia attività familiare, per iscriversi nel 1861 all'Accademia Albertina di Torino, che frequenterà come allievo di Enrico Gamba prima e di Gaetano Ferri poi, segnalandosi subito nei concorsi annuali e vincendo nell'anno del diploma (1868) il primo premio al concorso triennale con la tela Eudoro e Cimodocea nel Colosseo nel momento di essere aggrediti dalla fiera (scena tratta dal popolare romanzo storico Les Martyrs di Chateaubriand).

A questa data però aveva già partecipato ed esposto alla Promotrice di Torino (nel 1865 con la tela Vittor Pisani in carcere e nel 1866 con Amleto nel camposanto, ora alla GAM di Torino), seppur con la qualifica di "allievo dell'Accademia Albertina, scuola del cav. Ferri". Sono anni di fatto in cui è forte l'influenza del suo maestro, legato ancora ad una pittura di genere con scene istoriate, ma che Quadrone seppe in qualche modo mediare ed "alleggerire", utilizzando dei soggetti letterari o scene in costume dal sapore teatrale, suscitando l'interesse da parte della borghesia e decretandone un immediato successo.
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy